15 Settembre 2020

Perché i tour di Milano a piedi sono la soluzione ideale per conoscere ogni aspetto del capoluogo lombardo?

Si sa, la città meneghina è famosa per la sua rete metropolitana che ogni giorno accorcia le distanze per migliaia di passeggeri all’interno della grande città. Eppure, Milano è una città da scoprire a piedi, passeggiando per i suoi quartieri dalla fisionomia così variegata, per conoscerne i diversi volti. 

È, infatti, la capitale della moda haute couture per antonomasia, la città della Madonnina che dalle alte guglie del Duomo custodisce la bella piazza dove spicca anche la Galleria Vittorio Emanuele II. Ma Milano è in grado di offrire ancora di più

Dal modernissimo profilo dei grattacieli di Porta Nuova, fino agli antichi palazzi in stile Liberty, dai cortili rinascimentali del Castello Sforzesco ai percorsi insoliti della Milano più segreta e della street art urbana…

Tour di Milano a piedi: ecco i 10 percorsi più belli!

1 – Il Cimitero Monumentale

Un vero e proprio tour di Milano a piedi in un museo a cielo aperto! Il maestoso ingresso del Cimitero Monumentale è uno splendido colpo d’occhio architettonico per chi arriva, spesso a bordo dell’iconico tram, da via Carlo Farini. 

Il cimitero simboleggia il legame con il passato, proprio nel mezzo di un quartiere che sta diventando sempre più contemporaneo e all’avanguardia. 

Una passeggiata tra i viali del Cimitero Monumentale offre l’occasione per un tour imperdibile: immersi in un’aura mistica, superando il Famedio – che tra le altre custodisce anche le spoglie del celeberrimo Manzoni – si incontrano mausolei e sculture di grande valore artistico.

2 – Dal Castello Sforzesco al Parco Sempione

Una piacevole passeggiata per immergersi in una delle più grandi aree verdi di Milano, il Parco Sempione, dopo aver fatto un salto indietro nel passato, ai tempi delle corti rinascimentali, visitando l’imponente Castello Sforzesco.

Il castello, appartenuto agli Sforza, oggi è sede dei Musei Civici e ospita opere di artisti del calibro di Michelangelo e Leonardo Da Vinci, una meravigliosa pinacoteca e tanti capolavori d’arte applicata, fra cui gli splendidi Arazzi dei Mesi del Bramantino, esposti nella Sala della Balla.

Oltre le mura della fortezza, si apre il grande Parco Sempione, dove i milanesi trascorrono le giornate più belle tra pic-nic e sport. Maestoso e fiero, all’ingresso si erge l’Arco della Pace, uno dei simboli di Milano. Una chicca? In piazza Sempione potrete concedervi un aperitivo milanese come si deve!

3 – Porta Venezia e la Milano Liberty

I primi anni del Novecento hanno fatto sbocciare la città di Milano: il capoluogo ambrosiano, infatti, ancora oggi sfoggia i motivi floreali, le decorazioni organiche e sinuose dello stile Liberty d’allora, soprattutto nella zona di Porta Venezia. 

Dalla Casa Donzelli alla Casa Galimberti, con le sue meravigliose ceramiche, si resta affascinati dalle lavorazioni in ferro battuto e dai decori floreali, come quelli del monumentale Palazzo Castiglioni

Dopo essersi lasciati ammaliare dal lusso del Palazzo dell’Hotel Diana Sheraton, bisognerà aguzzare la vista perché l’itinerario diventerà ancora più fiabesco quando ci si fermerà in via dei Cappuccini, dove è d’obbligo ammirare i fenicotteri rosa di Villa Invernizzi.

4 – Porta Nuova e il suo skyline da vertigini

Si dice che Milano sia la città più europea d’Italia, alludendo al suo grado di avanguardia, anche architettonica: il suo skyline è ormai un’icona e lo si deve soprattutto all’Expo del 2015.

Un giro nel quartiere vi porta alla scoperta di grattacieli da capogiro, come l’Unicredit Tower di César Pelli che domina la bellissima piazza sopraelevata di Gae Aulenti, meta irrinunciabile anche per lo shopping o per concedersi uno Spritz in uno dei diversi locali con tavolini esterni. 

Più in là, la nuovissima Biblioteca degli Alberi, uno spazio verde al centro di questo trionfo di “cattedrali contemporanee”. Ma Milano mostra il suo lato green anche nell’opera di Stefano Boeri, il famoso Bosco Verticale: due torri residenziali che conquisteranno chiunque abbia il pollice verde!

5 – CityLife e il suo shopping district

Famoso per essere stato scelto come nido d’amore di una delle coppie più amate sui social media, il quartiere di CityLife vi porta nuovamente a conoscere il volto più avveniristico di Milano.

Tra i nuovi “giganti”, passeggiando per i viali di CityLife noterete la Torre Isozaki, detta “il Dritto”, “lo Storto” che porta la firma della grande Zaha Hadid e il grattacielo di Libeskind noto come “il Curvo” per la sua forma sinuosa. Amanti dello shopping? C’è persino un centro commerciale!

6 – Street art tra Ticinese e Navigli

Anche il MUDEC ha celebrato la street art con una mostra esclusiva dedicata al misterioso Bansky: murales e graffiti a Milano se ne trovano a iosa, soprattutto passeggiando tra le vie del Quartiere Ticinese e dei Navigli.

Dai rebus sui muri della Strada dell’Ironia ai murales che ritraggono volti noti come Alda Merini e Jannacci, un giro tra le vie e i ponti dei Navigli si rivela una vera e propria esplosione di colore e di arte spesso impregnata di un importante messaggio politico e sociale. 

7 – Ortica, il quartiere-museo

Ecco un altro tour di MIlano a Piedi da non perdere: il quartiere Ortica è un altro punto di riferimento della street art milanese: dal 2017 in poi, le strade di Ortica si sono colorate con ben venti murales grazie al progetto di Arte di Strada che ha visto all’opera il duo Orticanodles, con il supporto del Comune di Milano.

Un progetto artistico e di rivalutazione del quartiere che sfocia anche nel sociale e nella memoria collettiva, raffigurando le donne della Resistenza e altre figure storiche della città, come il partigiano Morandi. 

8 – Parco Sempione tra fiori e foliage

Abbiamo già parlato di Parco Sempione, ma una passeggiata tra i suoi viali alberati può essere anche vissuta da un’altra prospettiva, in un vero e proprio tour botanico: tra i sentieri del parco si ammirano olmi, ippocastani, cedri, faggi e tanti altri alberi che in autunno danno vita a un coloratissimo foliage.

In primavera, invece, ecco che sbocciano ortensie, rododendri e bocche di leone. Pronti a riconoscere ogni pianta guidati dal nostro botanico, in un itinerario dall’animo green?

9 – Leggende milanesi a colazione

Un tour decisamente particolare che promette di illustrare le più note e misteriose leggende legate al capoluogo ambrosiano davanti a una merenda street food tipicamente milanese.

Dolcetti per ogni stagione, simboli e tradizioni meneghine in un tour guidato a spasso per il centro storico, dal Castello Sforzesco fino al Duomo di Milano.

Non sapete da dove iniziare? Non temete, qualunque strada prenderete siete su quella giusta per assaporare Milano (e oltre) a 360°. 

10 – Il parco della Reggia di Monza in trenino

Non solo tour a Piedi di Milano! Ci spostiamo appena fuori il capoluogo lombardo, per raggiungere un’altra splendida città: si sale a bordo di un pittoresco trenino per fare un giro nel verdissimo parco della Reggia di Monza! Il roseto del parco vanta oltre 4.000 rose, ma non solo la flora è ricchissima…

L’architettura settecentesca della Reggia e le tante cascine del parco meritano davvero una visita

Se hai bisogno di organizzare il tuo Evento