La Certosa di Garegnano

Tour guidato alla Certosa di Garegnano, tra bellezza, pace e misteri

Affreschi di rara bellezza, leggende sacre e profane, devozione e impegno certosino... A due passi da Milano, là dove una volta era piena campagna e oggi la città si espande velocissima, pare che alla Certosa di Garegnano il tempo si sia fermato. Prendiamoci una pausa dal caos e dalla frenesia cittadina in una vera e propria oasi di tranquillità e bellezza!
 

MAGGIORI DETTAGLI

 

La Certosa di Garegnano è una vera oasi di pace, per la tranquillità che ancora emana e luogo di cultura, per i preziosi affreschi che conserva. Bernardo Zenale, pittore apprezzato nella corte di Ludovico il Moro, Simone Peterzano, maestro di Caravaggio… Qui hanno contribuito i più importanti autori della storia dell’arte milanese e non solo. Non è difficile arrivarci, proprio all’imbocco dell’Autostrada dei Laghi, la Certosa di Garegnano sorge nell’omonimo sito. Un tempo piccolo borgo nella campagna che si estendeva a 4 chilometri dal centro cittadino è oggi inglobato nella città e si raggiunge da viale Certosa… adesso avete scoperto perché questo viale si chiama così! Ma le sorprese non sono finite…
La visita vi accompagna all’interno di questo antico monastero, fondato nel 1349 da Giovanni Visconti, vescovo e austero signore della città. Questo luogo ospitò anche numerosi illustri personaggi come Francesco Petrarca, che la apprezzò a tal punto da definire la Certosa come bella e nobile, e Lord Byron, il quale fu particolarmente colpito dai suoi affreschi. Il racconto delle nostre guide professioniste si perderà fra storie e leggende legate a questo affascinante monastero e che si intrecciano alle sue bellezze decorative, tanto da crearne un luogo di visita quasi magico che si contende la palma di Cappella Sistina di Milano con la chiesa di San Maurizio, altro splendido capolavoro d’arte. Durante la visita immaginerete i boschi che circondavano anticamente la Certosa di Garegnano e ascolterete, ad esempio, la storia di alcuni briganti che in una cupa notte del 1449, vi riuscirono a entrare per depredarla di tutte le sue ricchezze e dei suoi tesori.
E come non ricordare inoltre la leggenda che racconta di Daniele Crespi, già autore dei celebri affreschi raffiguranti la nascita dell’ordine certosino e di San Brunone: costui, per poter riprodurre realisticamente le smorfie di un moribondo sui suoi dipinti, uccise un uomo e per sfuggire all’arresto si rifugiò presso i certosini che lo accolsero per tutti i suoi ultimi anni di vita. Ora non vi resta che partecipare alle visite guidate sia alla Certosa di Garegnano che alla Chiesa di San Maurizio e poi dirci quale delle due vi piace di più!

Acquista

Telefono*

Totale:

Da pagare:

SCOPRI LE ULTIME NOVITA'

Il più ampio catalogo di percorsi culturali e itinerari cittadini, idee ed esperienza decennale per eventi di prestigio in meravigliose cornici storico – artistiche, sono le basi del nostro lavoro di tutti i giorni per rispondere con chiarezza, velocità e passione alle esigenze dei nostri clienti.

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Dlgs 196 del 30 giugno 2003