La mostra di Marina Abramovic presso la Biblioteca Ambrosiana e Cripta di San Sepolcro

Visita guidata al ciclo video "The Kitchen: Homage to Saint Therese" di Marina Abramovic e alla Cripta di San Sepolcro

Milano ospita Marina Abramovic, una delle più grandi protagoniste dell'arte contemporanea. La sua mostra "Estasi" allestita presso la Sala Sottofedericiana della Veneranda Biblioteca Ambrosiana rimarrà aperta fino al 31 dicembre 2019.
A mostra conclusa, un'ultima imperdibile tappa del nostro tour: la Cripta di San Sepolcro tornata a splendere grazie ad un provvidenziale restauro. Un luogo ricco di intensità emotiva che, grazie al silenzio e alla spiritualità dei suoi spazi, permetterà al visitatore di vivere appieno un' esperienza davvero unica. 
 

MAGGIORI DETTAGLI

Attraverso la visione di tre video, la visita guidata alla mostra permetterà di scoprire il cammino che l'artista ha compiuto nelle cucine del convento Gijòn -in Spagna- che dal 1955 al 1996 ha ospitato le suore dell'ordine delle Clarisse. 
Un cammino emozionante e coinvolgente che ha permesso all'Abramovic di svelare la sua profonda conoscenza sulla storia e sull'arte spagnola, ma soprattutto su un'importante figura religiosa del cattolicesimo, quella di Santa Teresa d'Avila: è proprio l'intensità dell'esperienza spirituale di quest'ultima ad averla spinta a mettersi alla ricerca della stessa energia, tanto da riviverla attraverso esibizioni video realizzate nel 2009. Ad unire le due donne sembra essere appunto la cucina: se per Teresa ha rappresentato il luogo in cui ha avuto visioni e apparizioni mistiche, per Marina la stanza -in particolare quella della casa della nonna- ha rappresentato, durante l'infanzia, un porto sicuro, un luogo dove mettersi al riparo dalla severa educazione ricevuta dai genitori durante la dittatura di Tito.
Una volta concluso il ciclo di filmati, mai visti in successione prima d'ora, le nostre esperte guide vi condurranno alla scoperta della Cripta di San Sepolcro che dopo un lungo anno di restauro è stata finalmente riaperta al pubblico.
L'innovativo progetto, curato da Giuseppe Frangi e allestito da Martina Valcamonica, non è che l'ultimo di una lunga lista di successi della donna che ha rivoluzionato il mondo della performance art: ancora prima di essere aperta al pubblico infatti la mostra aveva raggiunto le tremila prenotazioni!

Acquista

Telefono*

Totale:

Da pagare:

SCOPRI LE ULTIME NOVITA'

Il più ampio catalogo di percorsi culturali e itinerari cittadini, idee ed esperienza decennale per eventi di prestigio in meravigliose cornici storico – artistiche, sono le basi del nostro lavoro di tutti i giorni per rispondere con chiarezza, velocità e passione alle esigenze dei nostri clienti.

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Dlgs 196 del 30 giugno 2003