Un itinerario tematico online sulla Milano delle tradizioni enogastronomiche: un patrimonio ricchissimo che nei secoli ha lasciato un’impronta chiara sulla città ed ha contribuito all’evoluzione della sua identità – culinaria, socio-economica, addirittura toponomastica! A volte sottovalutata, la cultura culinaria ed enogastronomica di Milano non ha niente da invidiare a quelle di altre zone d’Italia, avendo portato nei secoli fino a noi piatti e prodotti deliziosi, indimenticabili per chi mette piede in città per la prima volta e non solo. Non meno importante è la storia che si cela dietro queste prelibatezze, e le leggende che hanno contribuito a delinearne la fama, in uno speciale connubio fra arte e gusto! Dall’invenzione del risotto allo zafferano all’utilizzo secolare del riso, dalle varietà di cereali, farine e pani che venivano venduti in tanti angoli della città alle storie di lattai e furmagiatt che per secoli diedero sostentamento alle famiglie milanesi… andremo alla scoperta di una Milano che, in fin dei conti, è sempre stata anche una città golosa!

Il Ciclo è composto di tre appuntamenti settimanali in cui, attraverso foto, video e materiali multimediali, scopriremo gli ingredienti protagonisti delle tradizioni enogastronomiche di Milano, dal risotto allo zafferano al panettone. Il corso non solo “rispolvererà” il ricco patrimonio delle pietanze tradizionali del milanese, ma ci svelerà l’origine di queste tradizioni, rievocandone la storia grazie a leggende, aneddoti e tante suggestioni storico-artistiche o letterarie. Partiremo proprio dal Duomo, icona di Milano, che sembra non essere estraneo alla nascita del risotto allo zafferano. Poi, ci perderemo tra le vie del centro, dove riaffiorano storie di commerci e produzioni artigianali, tra cui non manca quella del pane e del panettone, elementi che popolano costantemente anche le opere, letterarie e pittoriche, della Milano degli ultimi secoli. Infine un salto indietro nel tempo: riscopriremo la figura dei menelatt, che portavano con i loro carretti il latte proveniente dalle vaste zone rurali che circondavano (e in parte circondano ancora oggi) la città di Milano. Non mancherà in questa occasione il racconto delle tradizioni legate al latte, ingrediente principe della cucina lombarda, dai formaggi tipici locali alla festa di San Giorgio, in cui si gusta il delizioso pan de mej!

Il Ciclo si svolgerà in tre appuntamenti, ogni giovedì alle ore 18.00, a partire da giovedì 22 ottobre. Gli incontri saranno i seguenti (acquistabili anche singolarmente, ai relativi link):

Il Duomo ed il centro storico: tradizioni e leggende culinarie

Giovedì 22 ottobre, ore 18.00

Il Duomo di Milano rispecchia non soltanto la storia della città, ma anche l’evoluzione dell’alimentazione e del gusto, soprattutto in epoca medievale e moderna. Innumerevoli sono infatti i riferimenti agli alimenti tipici della cucina del passato, soprattutto lombarda e milanese: pavoni, melagrane, riso e gelsi, ma anche latte, sale e pane sono solo alcuni dei cibi presenti o rievocati nelle decorazioni della Cattedrale, protagonisti delle tavole milanesi… Per non parlare della leggenda di Zafferano, mastro vetraio attivo nel cantiere del Duomo e a cui sembra legarsi l’origine del famoso risotto giallo. Una passeggiata nel cuore di Milano, tra mercati scomparsi e ristoranti famosi, diventa infine l’occasione per riscoprire la storia dei luoghi significativi per riti e tradizioni gastronomiche tuttora vivi.

Pane e cereali, prodotti locali tra arte e letteratura

Giovedì 29 ottobre, ore 18.00

Cosa pensiamo se associamo la parola pane a Milano? Sicuramente i nostri sensi rievocano il profumo della sua dorata michetta e il fragrante panettone, che hanno ottenuto nel 2007 il riconoscimento De. Co. (Denominazione Comunale).
Circondata dal Parco Agricolo Sud Milano di circa 47.000 ettari, Milano non è però soltanto nota per questi eccellenti prodotti gastronomici famosi in tutto il mondo: alcune strade del suo centro storico ci riportano alla memoria storie di commerci, produzioni artigianali e industriali, tradizioni ancora vive quali il pane di Santa Lucia in Duomo ed episodi letterari che hanno intimamente legato brani memorabili alle vie che percorriamo tutti i giorni.
Un viaggio nei musei milanesi, tra le tavole imbandite da maestri quali Leonardo da Vinci, Caravaggio, Morandi e Piero Manzoni, ci conduce infine a riflettere sul significato simbolico del pane, dalla sua esaltazione alla sua completa dissacrazione.

I luoghi del latte a Milano, dal passato ai giorni nostri

Giovedì 05 novembre, ore 18.00

La città di Milano, inserita in un contesto agricolo da secoli molto fiorente, racconta nella sua toponomastica la storia della produzione e della lavorazione del latte: via Bergamini, il Burg de Furmagiatt in corso San Gottardo e il Bar Bianco nel Parco Sempione sono solo alcuni dei luoghi meneghini che ci riportano al passato, al menalatt che portava con il carretto il latte appena munto, alla festa di San Giorgio, quando si gustava il pan de mej insieme alla panera. Il latte, e la sua trasformazione industriale, hanno inoltre legato Milano al suo hinterland, dove industrie lattiero-casearie hanno segnato profondamente la storia dell’alimentazione italiana.

Gli Incontri Virtuali di Neiade Tour & Events sono una serie di video-conferenze che spaziano tra Arte, Architettura, Storia e Monumenti di Milano.

Storici dell’arte, esperti e guide selezionate, architetti e scrittori hanno realizzato per noi questi piacevoli momenti di svago culturale, che vi daranno l’opportunità di visitare e conoscere meglio Milano, anche stando a casa, sui mezzi pubblici, in ogni luogo e ad ogni ora.

Inaspettatamente vi porteremo all’interno di luoghi abitualmente non accessibili, o potrete godere di una prospettiva ravvicinata di dettagli difficilmente osservabili dal vivo, o, ancora, vi faremo percorrere itinerari che non riuscireste a portare a termine nemmeno in un’intera giornata a Milano!

A partire da:
€ 12.00
Durata:
45 minuti a Incontro

Cosa ti attende

  • Diretta streaming degli Incontri Virtuali: “Il Duomo ed il centro storico: tradizioni e leggende culinarie”, “Pane e cereali, prodotti locali tra arte e letteratura” e “I luoghi del latte a Milano, dal passato ai giorni nostri”
  • Registrazione degli Incontri stessi, da poter riguardare comodamente quando vuoi

Relatori

Marilena Criscuolo

Da ricordare

  • Una volta prenotato il ciclo, riceverete una email di conferma. Il giorno stesso di ogni visita virtuale, riceverete sempre via email un link di accesso per la visita di quel giorno.

Cancellazione:

La cancellazione potrà essere richiesta via email a info@neiade.com secondo tali tempistiche:
– entro le 72 ore prima dell’orario di inizio dell’Incontro Virtuale, è previsto il rimborso totale;
– entro le 24 ore prima dell’orario di inizio dell’Incontro Virtuale è previsto il rimborso del 50% dell’importo pagato per l’Incontro;
– dopo le 24 ore prima dell’orario di inizio, l’eventuale richiesta di cancellazione non sarà rimborsabile

Se hai bisogno di maggiori informazioni