Un nuovo tour guidato ci apre per la prima volta le porte delle gallerie d’arte contemporanea più sofisticate della città, in un itinerario all’insegna della creatività milanese: da Pananti Atelier a Galleria Tonelli, da Viasaterna fino alla zona della Triennale di Milano, che ospita anche sorprendenti installazioni urbane, opere d’artisti e designers del nostro tempo. Questi i tesori nascosti intorno a corso Magenta, in un quartiere residenziale fra i più affascinanti di Milano. Non solo il Cenacolo vinciano e Santa Maria delle Grazie, nel borgo un tempo caro al duca Ludovico il Moro… Qui, in eleganti palazzi liberty sorti a fine Ottocento, si trovano oggi alcuni fra i più interessanti luoghi milanesi dedicati all’esposizione e alla vendita delle opere d’arte contemporanea. Scopriamone gli spazi, la storia e le mostre d’artista incontrando in esclusiva proprio i galleristi. Per respirare da vicino l’atmosfera raffinata e creativa della Milano contemporanea, concludendo il tour con un calice di bollicine proprio fra le sale di Pananti Atelier!

Seguendo le nostre guide in questo nuovo tour guidato in zona Magenta, vivrete per la prima volta l’esperienza di conoscere da vicino il lato più sofisticato della Milano contemporanea, entrando in esclusiva in alcune delle gallerie d’arte del quartiere. Accanto ai molti musei d’arte contemporanea sorti di recente nel tessuto culturale di Milano, le gallerie d’arte contemporanea hanno molto da raccontare. Luoghi d’élite nell’immaginario collettivo, oggi aprono le loro porte per accoglierci e svelarci tutti i loro segreti: saranno gli stessi galleristi a parlarci dei loro progetti espositivi, trasmettendoci tutto il fascino di una professione complessa e intrigante, nel cuore di un quartiere dal fascino unico – dove passato e presente s’incontrano ad ogni angolo!

Incominciamo il tour guidato addentrandoci in Zona Magenta, partendo da piazzale Cadorna e dall’iconica scultura di Ago, filo e nodo, simbolo multicolore della laboriosità milanese ed esempio delle tante presenze “contemporanee” nell’arredo urbano della nostra città. Estesa intorno all’omonimo corso, zona Magenta è un’area residenziale tranquilla ed elegante, sviluppatasi a fine Ottocento per accogliere la benestante borghesia milanese. Prima d’allora, ancora agli inizi del XIX secolo, quest’angolo di città era poco urbanizzato: qualche campo coltivato e non molte case, poco oltre quella Porta Vercellina in cui il duca Ludovico il Moro, sul finire del Quattrocento, aveva sognato di creare il “borgo” dei propri fedelissimi, nei dintorni della basilica Santa Maria delle Grazie. Proprio qui, nel refettorio, Leonardo da Vinci dipinse il famoso Cenacolo che ogni anno attrae milioni di turisti da tutto il mondo. Ma fu l’urbanizzazione di fine Ottocento, dovuta al piano Beruto, a conferire al quartiere l’aspetto raffinato con cui oggi lo conosciamo.

Camminiamo con le nostre guide fra viali alberati che ricordano i boulevards parigini e ammiriamo le eccentriche facciate dei tanti bei palazzi protagonisti del tessuto urbano: dai decori del Liberty ai motivi ornamentali del Neorinascimento lombardo, tanti i dettagli architettonici su cui fermare, curiosi, lo sguardo. Fra corso Magenta, via XX Settembre, via Saffi e via Vincenzo Monti, fra dimore, negozi e caffè storici, fanno capolino anche i tanti spazi dedicati all’arte contemporanea. Ateliers e gallerie, in una Milano che, negli ultimi anni, sta dedicando sempre più attenzione alle fiere legate al contemporaneo, ad iniziare da MiArt, immancabile rassegna settembrina. Al confine nord-orientale del quartiere, si profila il Palazzo dell’Arte, sede della Triennale di Milano. Forse non tutti sapranno che intorno a questa istituzione del design internazionale, si trovano anche installazioni d’arte contemporanea come Il seme dell’altissimo, suggestiva scultura concepita da Emilio Isgrò in occasione di Expo 2015…

Grazie al nostro nuovo tour guidato, di via in via, visiteremo in esclusiva alcune delle gallerie d’arte contemporanea più interessanti del quartiere, concedendoci l’occasione di chiacchierare a tu per tu con i galleristi. Ecco quindi svelarsi, ad esempio, la recente storia di Galleria Tonelli, in corso Magenta 85: fondata nel 1981 da Lodovico Tonelli, ha ospitato esposizioni di artisti di prim’ordine della scena italiana e internazionale, da Fausto Melotti a Victor Brauner, da Jacques Villeglé a Lucio Fontana. Poco lontano, in via Leopardi 38, sorge la visionaria Viasaterna, nata nel 2015 come luogo di incontro fra idee, persone, opere e artisti: il nome della galleria non a caso si ispira alla Via Saterna immaginata dallo scrittore Dino Buzzati in Poema a fumetti,

Curiosi di scoprire altri luoghi dalla fronte impronta contemporanea, fra i viali storici della zona Magenta? A pochi passi, in via Saffi, ha la sua sede Pananti Atelier, nella splendida cornice liberty di Casa Dugnani, dimora di inizio Novecento resa inconfondibile dalla facciata decorata con piastrelle in ceramiche raffiguranti girasoli, firmate Richard Ginori. Non tutti sapranno che fra le stanze del palazzo trovano oggi spazio le preview della storica Casa d’Aste Pananti di Firenze e le mostre d’arte contemporanea ideate dall’innovativo progetto curatoriale Twenty14. Proprio questo luogo sarà l’ultima immancabile tappa del nostro viaggio alla scoperta delle gallerie d’arte contemporanea milanesi: non più solo luoghi di presentazione e mercificazione delle opere d’arte, ma centri di aggregazione molto vivaci nella vita sociale cittadina, con singolarità uniche rispetto al contesto europeo e internazionale. Quale migliore occasione, quindi, per qualche chiacchiera e un calice di bollicine: un esclusivo aperitivo in galleria, fra tele ed opere dei grandi artisti di oggi, ci aspetta!

 

In collaborazione con

A partire da:
€ 19.00
Durata:
Circa 120 minuti
Si richiede di presentarsi 10 minuti prima dell’inizio nel punto di incontro indicato.
Punto di incontro:
Piazzale Cadorna, sotto la scultura Ago, filo e nodo

Tappe:

piazza Santa Maria delle Grazie, Corso Magenta, piazzale Baracca, via XX Settembre, via Lorenzo Mascheroni, via Leopardi, via Aurelio Saffi, zona della Triennale; Galleria Tonelli, Galleria Viasaterna, Pananti Atelier

 

Cosa ti attende:

  • Tour guidato a cura di Neiade condotto da guide abilitate in lingua italiana
  • Ingresso esclusivo in almeno due gallerie d’arte contemporanea e incontro con i galleristi (a seconda della disponibilità delle gallerie, le tappe possono variare)
  • Aperitivo con calice di prosecco presso Pananti Atelier
  • Neiade Membership Card e bollini da accumulare per ottenere una visita guidata in omaggio
  • Radiocuffie per un migliore ascolto della nostra guida
  • Piccoli gruppi di massimo 15 persone

Da ricordare:

Le tappe interne ed esterne nel quartiere possono variare in base al percorso e alla disponibilità delle gallerie d’arte

PROTOCOLLO COVID 19

Poche semplici disposizioni per la sicurezza di tutti e per godersi il tour in tranquillità:

  • Obbligo di munirsi di mascherina personale (possibilmente chirurgica o certificata) che copra naso e bocca
  • Obbligo di distanziamento di almeno 1 mt fra un partecipante e l’altro
  • Divieto di condivisione di oggetti con gli altri partecipanti del tour o con la guida
  • Divieto di partecipazione per chi presenta sintomi influenzali o è in quarantena
  • Qualora nei 14 giorni successivi al tour un partecipante dovesse manifestare sintomi riconducibili a una infezione Covid è tenuto a contattare Neiade Tour & Events (info@neiade.com) così da poter avvisare immediatamente tutti gli altri partecipanti

Vuoi vivere il tuo Tour privato?

Cancellazione:

Puoi cancellare o spostare la prenotazione fino al 10° giorno prima della visita; fino al 5° giorno precedente sarà trattenuto il 50% della tariffa; dal 4° giorno prima della visita la prenotazione si intende definitivamente confermata.

La visita è confermata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. In caso contrario il biglietto sarà rimborsato.

Se hai bisogno di maggiori informazioni