Tour guidato fra i fiori e gli alberi del Parco Sempione di Milano – SPECIALE GIORNATA DEL FIORE

Tour guidato a piedi con il botanico alla scoperta del Parco Sempione di Milano

Oggi, in occasione della Giornata del Fiore, esploriamo un mondo variopinto fatto di colori, profumi, petali vellutati, pollini e pistilli…

All’ombra della torre del Filarete del Castello Sforzesco, inizia un tour guidato unico nel suo genere, per scoprire il lato più green di Milano e i tesori botanici del grande Parco Sempione. Una passeggiata nel verde, questa volta: guidati dal nostro botanico, biologo dell’Università degli Studi di Milano, impariamo a riconoscere fiori, arbusti e alberi che crescono nella grande area verde estesa fra la fortezza sforzesca e l’Arco della Pace: quale miglior modo per apprezzare la natura della nostra città al ritorno della primavera e della bella stagione?

MAGGIORI DETTAGLI


Il Parco Sempione, realizzato alla fine del XIX secolo, è collocato sull’area un tempo appartenente al Barcho, la tenuta di caccia ducale d’età visconteo-sforzesca, e poi luogo dell’antica Piazza delle Armi, in epoca spagnola. Cuore verde di Milano, realizzato dall’architetto Alemagna su modello dei grandi giardini all’inglese, il Parco Sempione esteso tra il Castello Sforzesco e l’Arco della Pace, è caratterizzato da pittoreschi corsi d’acqua, stagni, sentieri, lievi alture e giochi prospettici… La flora di questo parco è molto ricca e varia e non mancano esemplari arborei di notevoli dimensioni. Ma quanto la conosciamo?
Per una volta lasciamo da parte arte e storia: il nostro botanico, biologo dell’Università degli Studi di Milano, ci guiderà in un itinerario d’incredibile fascino, illustrandoci i caratteri generali della flora cittadina e facendoci riconoscere specie floreali, arbustive e arboree che crescono, rigogliose, nel grande parco milanese.
Già prima ancora di entrare nel Parco è possibile osservare la flora ruderale che vive sulle mura del Castello: tra le specie presenti, si avvista persino il cappero, pianticella rupicola tipicamente mediterranea!
Una volta all’interno dell’area verde, il campionario botanico che ci circonda è tutto da scoprire: fra aprile e maggio, protagonista indiscussa è la variopinta fioritura di bocche di leone, camelie, rododendri, ortensie, rose e azalee. Fra gli alberi che donano ombra ai prati del Parco, con le loro chiome, si distinguono olmi, ippocastani, noci del Caucaso, faggi, cedri, querce rosse, tassi e tigli. Sorprendentemente numerose le varietà di aceri: zuccherino, americano, campestre, montano e riccio! E infine, tante e maestose, le piante ad alto fusto: pini, pioppi, lecci e magnolie, il noce nero, il ginkgo e il liquidambar e, nei luoghi più umidi, l'ontano nero e il cipresso calvo.
In un viaggio fra botanica ed ecologia, scopriremo come riconoscere ogni pianta, ammirandone peculiarità, forme, colori, profumi e stagionalità.

SCOPRI LE ULTIME NOVITA'

Il più ampio catalogo di percorsi culturali e itinerari cittadini, idee ed esperienza decennale per eventi di prestigio in meravigliose cornici storico – artistiche, sono le basi del nostro lavoro di tutti i giorni per rispondere con chiarezza, velocità e passione alle esigenze dei nostri clienti.

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Dlgs 196 del 30 giugno 2003