Visita guidata con aperitivo della “piccola Scala”, il Teatro Gerolamo, un gioiellino tutto da scoprire, da poco restituito alla città di Milano dopo un lungo restauro!
Quest’anno vi portiamo a teatro: non solo per raccontarvi la sua storia, ma per farvi vivere una serata o un pomeriggio indimenticabili immersi nella magica atmosfera che solo un teatro storico come il Gerolamo sa evocare. Dopo la visita guidata, ci aspettano uno stuzzicante aperitivo nella caffetteria del Teatro e, finalmente, lo spettacolo!
Si spengano le luci ed entrino gli attori dunque, lo spettacolo sta per cominciare.

Il Gerolamo, fratello della Galleria Vittorio Emanuele II

Costruito poco lontano dalle macerie di un teatro e quasi coetaneo della Galleria Vittorio Emanuele II, il Teatro Gerolamo dal 2017 ha finalmente riaperto al pubblico, restituendo ai milanesi un vero gioiello che conserva la storia di Milano dalla Belle Époque fino ai giorni nostri e che merita sicuramente una visita guidata.

Già dalla sua fondazione, il Teatro Gerolamo metteva in scena la milanesità, attraverso gli spettacoli di marionette di Giuseppe Fiando, che dava spazio anche al teatro dialettale in collaborazione con l’Accademia del Teatro Nuovo, dove operavano tra l’altro diversi personaggi della Scapigliatura e molte compagnie dialettali.
Anche dopo la sua morte, il teatro rimase un punto di riferimento per le marionette, ospitando gli spettacoli di molte importanti compagnie come la famosa Carlo Colla & Figli, a cui fu affidato nel 1911 la gestione del Gerolamo.
Furono questi gli anni d’oro del Gerolamo, fino al 1957, quando fu costretto a chiudere per circa un anno, per le sue gravi condizioni di degrado.

Il Teatro Gerolamo: dalle marionette ai grandi attori di Milano

Dal 1958 fino agli anni Ottanta, il palco del teatro era più vivo che mai, ospitando i più grandi interpreti contemporanei come Franca Valeri, Tino Buzzelli, Enzo Jannacci, Dario Fo e Franca Rame, Ornella Vanoni, Domenico Modugno e ancora qualche anno più tardi, Giorgio Gaber, Maurizio Micheli, Paolo Poli e Livia Cerini.
Chiuso nuovamente nel 1983, ha riaperto dopo un lungo intervento di restauro solo nel 2017. Oggi il Teatro Gerolamo, denominato la piccola Scala per la struttura che ricorda il grande teatro milanese con due ordini di palchi, un loggione e una platea, è considerato un gioiello dell’architettura teatrale ottocentesca ed è pronto ad accogliervi per farvi rivivere la magia di un tempo.

La nostra visita guidata, accompagnata dallo spettacolo, sarà l’occasione giusta per vivere un’esperienza magica.

PROGRAMMAZIONE 2022/2023

Domenica 2 Ottobre, ore 14.30 – La Sposa del Sole

Compagnia Marionettistica Carlo Colla & F.lli

A Milano nel 1906, anno dell’Esposizione Internazionale, nasce l’idea per lo spettacolo La sposa del sole, tratto da una fiaba giapponese, che debuttò al Teatro Gerolamo nel 1908. La drammaturgia si sviluppa in una sorta di parabola: gli abitanti di un villaggio pensano di offrire in sposa la bella Rosathea, amata dal povero ed umile minatore, Takimini, all’essere più potente: il Sole? Da qui un viaggio fantastico ed allegorico fra le forze della natura che condurrà a riconsiderare la dimensione umana ed il valore del giovane minatore. In scena pezzi storici acquistati al padiglione del Giappone nel 1906 e materiali realizzati per l’edizione del 1908 integrati e supportati dall’esecuzione dal vivo delle musiche e dei canti originali composti da Carlo Durando.

Domenica 23 Ottobre, ore 14.30 – Raccontami di domani

Regia di César Brie, con Vera Della Pasqua e Rossella Guidotti, produzione Agidì

Questo spettacolo è un viaggio per l’universo femminile, spiato dalla serratura del bagno.
Il tema è l’amicizia tra due donne. Nel bagno conversano, si sistemano, si preparano.
Scoprono i cambi dei loro corpi, si confessano, si lavano il corpo e l’anima.
In questo bagno gli oggetti più umili ci interpellano, diventano compagni di scena. Il volto dell’amica ci guarda attraverso lo specchio affinché il reale, rannicchiato ed invisibile ci si riveli come quelle verità che si possono confidare solo in segreto.
“Dov’è il bagno?” Chiediamo con timidezza. “In fondo” “È la verità?”
A volte appare in fondo, quando due donne si chiudono in bagno.

Sabato 5 Novembre, ore 18.30 – Zhivago story, Il libro che non doveva essere scritto

Scritto e diretto da Angelo Ruta, interprete Pietro Pignatelli, musiche di Angelo Giovagnoli
Ci sono diversi motivi per raccontare la storia del dottor Zivago. Il primo e principale motivo è perché Il dottor Zivago rappresenta un caso emblematico dell’urgenza di esprimersi, dell’incontrollabile necessità di far sentire agli altri la propria voce. Sulla scena un solo attore incarna tutti i personaggi, accompagnato da una curiosa macchina scenica, una sorta di “scatola delle meraviglie” capace di simulare luoghi e suoni della memoria. È questo il caso di confidare nella potente carica evocativa di certe immagini o di certa musica nel trasportarci altrove; tanto più che l’altrove è un passato recente già radicato in ciascuno di noi, fatto di foto in bianco e nero, di storiche collane di libri, di film entrati nell’immaginario collettivo.

Sabato 19 Novembre, ore 18.30 – La Gilda

Di Giovanni Testori con Laura Marinoni e Alessandro Nidi al pianoforte, produzione International Music and Arts

Nel suo racconto, lo scrittore milanese ambienta nella Milano degli anni Cinquanta la vicenda di una donna dal fisico prorompente che vive nei pressi del Ponte della Ghisolfa. Un po’ somigliante all’“atomica” Rita Hayworth, la sua eroina porta il nome del personaggio più noto della diva americana: Gilda.
Per mantenere Gino, un balordo di cui è l’amante, e farlo vivere “come un signore”, Gilda si prostituisce. «Mi sembra di conoscerla, la Gilda – continua Marinoni-. E la lingua stupefacente con cui l’autore la fa parlare, come un torrente in piena; quella vitalità senza freni che racconta la fatica di sopravvivere e la passione incontenibile per il sesso sì, ma soprattutto per l’amore.

Sabato 3 Dicembre, ore 18.30 – Milano tra Inferno e Paradiso

Di Piero Colaprico con Piero Colaprico Valerio Bongiorno e Virginia Zini canta Sarah Stride musicisti in scena Guido Baldoni e Raffaele Kohler, con il mitico Pelè e Luca Bartolommei

La mala, le imprese, l’immigrazione: in una Milano sospesa tra i ricordi del passato e l’immediato futuro, lo spettacolo racconta come la questa sia una città di valigie, di speranze, di voglia di farcela. E come lo spirito dell’osteria non solo non sia andato ancora perduto, ma possa essere una bussola delle identità dei milanesi.

Sabato 17 Dicembre, ore 14.30 – Domenica 18 Dicembre, ore 14.15 – Mercoledì 21 Dicembre, ore 18.45 – Concerto di Natale – America fra Nord e Sud

Musiche di Barber, Gershwin, Bernstein e Piazzolla. I Solisti dell’Orchestra Sinfonica di Milano – primo violino Luca Santaniello

Nella magica atmosfera del Natale il Teatro Gerolamo, a grande richiesta del suo fedele pubblico, ripropone con grande gioia, tra bollicine e panettone, il classico concerto ad opera dell’ Orchestra Sinfonica di Milano. Quest’anno il tema musicale proposto è un melodico viaggio tra le Americhe: Musiche di Barber, Gershwin, Bernstein e Piazzolla.

A partire da:
€ 37.00
Durata:
circa 90 minuti (visita e aperitivo) + circa 75/90 minuti (spettacolo)
Si richiede di presentarsi 15 minuti prima dell’inizio nel punto di incontro indicato.
Punto di incontro:
Piazza Cesare Beccaria, 8, davanti all'ingresso del Teatro Gerolamo

Tappe:

Teatro Gerolamo

Cosa ti attende:

  • Tour guidato del Teatro Gerolamo condotto da guide in lingua italiana
  • Aperitivo presso la caffetteria del Teatro Gerolamo, comprensivo di un drink (alcolico o analcolico), tagliere e stuzzichini vari
  • Spettacolo teatrale previsto per la giornata, indicato nella scheda del tour
  • Neiade Card e bollini da accumulare per ottenere una visita guidata in omaggio
  • Garanzia Covid Free – Per maggiori informazioni si vedano Termini e Condizioni (punto 9.2.5)

Da ricordare:

  • La visita guidata al teatro e l’aperitivo precedono lo spettacolo teatrale per una durata complessiva di circa 90′
  • L’assegnazione dei posti, per ogni prenotazione, è a discrezione della direzione del Teatro
  • Sono garantiti posti fra loro vicini per coloro che effettuano un’unica prenotazione, sotto lo stesso nome
  • Per l’aperitivo, si prega di segnalare anticipatamente eventuali intolleranze alimentari

PROTOCOLLO COVID 19

Protocollo Covid-19

Per partecipare NON è necessario essere dotati di GREEN PASS.

Poche semplici disposizioni per la sicurezza di tutti e per godersi il tour in tranquillità:

  • Raccomandazione di munirsi di mascherina FFP2 che copra naso e bocca
  • Invito al distanziamento di almeno 1 mt fra un partecipante e l’altro
  • Divieto di partecipazione per chi presenta sintomi influenzali o è in quarantena
  • Qualora nei 14 giorni successivi al tour un partecipante dovesse manifestare sintomi riconducibili a una infezione Covid è tenuto a contattare Neiade Tour & Events (info@neiade.com) così da poter avvisare immediatamente tutti gli altri partecipanti.

Vuoi vivere il tuo Tour privato?

    Cancellazione:

    I biglietti possono essere cancellati fino a 15 giorni prima dello spettacolo.

    Se hai bisogno di maggiori informazioni

      Recensioni

      5
      7 Recensioni
      05/03/2022 22.03
      Bella esperienza
      Luca D.

      Spiegazione esaustiva e coinvolgente

      23/02/2022 07.02
      Faber
      Mario Schiavone

      Ho molto apprezzato l'interpretazione di Fabrizio De Andre e delle sue canzoni. L'organizzazione si è dimostrata efficiente. Consiglierei la frequenza del teatro ad altri.

      11/12/2021 21.12
      Molto bello
      Paola T

      Mi é piaciuto tutto, sia la prima parte dedicata al racconto della storia del teatro e alla visita completa, sia la seconda con lo spettacolo ispirato al personaggio di Gaber. Consiglio a tutti una visita di questo luogo storico di Milano

      06/12/2021 08.12
      Storia e spettacolo
      Ernesto GHEZZI

      Interessantissima la storia del teatro. Per i ircordi della mia infanzia era soltanto un teatrino di burattini, ma ho scoperto che è molto di più. Storia interessantissima seguita da un piacevole spettacolo teatrale. Nessuna difficoltà nella prenotazione. Sì lo consiglierei.

      06/12/2021 08.12
      Teatro Gerolamo
      Silvia Giaretta

      Mi è piaciuta molto la spiegazione fatta dal (penso) direttore del Teatro. Non ho apprezzato molto lo spettacolo. Mi aspettavo un omaggio "serio" a Gaber con le sue canzoni.

      30/11/2021 19.11
      molto interessante e profonde letture
      FIORANGELO FERIOLI

      tutto bene, facolità nella prenotazione, puntualità ,interessante la visita e la spiegazione per il teatro e molto positivo e profondo lo spettacolo

      30/11/2021 14.11
      Magnifico
      Tiziana Berti

      Esperienza interessante,in quanto questo piccolo teatro era sconosciuto per molti di noi partecipi, anche la commedia e' stata rappresentativa, in quanto, emergeva l' anima del poeta drammaturgo di Pirandello che elogiava con i suoi scritti epistolari il suo amore platonico di Marta

      Dai un occhio a tutte le novità in arrivo per scoprire la nostra Milano anche nella suggestiva atmosfera dell'autunno!