Degustazione e conferenza: polenta, pane e farine

Racconto e degustazione storica della polenta con il gorgonzola insieme ai produttori locali

Per tutto l'anno portiamo Milano a Tavola con originali ricette storiche in cui assaggeremo e racconteremo la città in modo del tutto nuovo insieme a produttori locali e ai nostri storici. Nella nostra location di Spazio Theca, di fronte al Castello Sforzesco, assaggiamo i piatti della tradizione milanese e lombarda e impariamo a riconoscerli. Scopriremo tante curiosità legate ai loro ingredienti e ai prodotti del territorio. A raccontarceli saranno esperti gastronomi e produttori di aziende agricole da noi selezionate!

In questo incontro con la Cascina Lassi, i protagonisti saranno le farine in tutti i loro utilizzi, dal pane alla polenta. Scopriremo come si prepara la Polenta con il gorgonzola e ne scopriremo la storia, dalla nascita a tutte le sue varianti, fino alle curiosità più sorprendenti. E infine avremo la possibilità straordinaria di partecipare alla degustazione finale della Polenta!

MAGGIORI DETTAGLI

In questo appuntamento saremo in compagnia di Mattia, della Cascina Lassi.  I protagonisti saranno le farine in tutte le sue varianti. Per la prima volta la cucina milanese non avrà il sapore internazionale di una città frenetica sempre proiettata al futuro, ma avrà il sapore di una volta che rievoca la storia di antiche famiglie lombarde che da generazioni si tramandano il sapere della tradizione.
Partendo dalle ricette storiche di piatti tipici lombardi faremo un viaggio fra i prodotti locali della tradizione alla base della ricetta della Polenta con il gorgonzola. A raccontarceli sarà l'azienda Cascina Lassi capace di associare alla conoscenza e alla storia del prodotto l'esperienza tra produttore e consumatore che arriverà direttamente al cuore di tutti i milanesi. Ad arricchire l'esperienza uno showcooking unico sulla preprazione di questo piatto della tradizione lombarda!
Parleremo delle differenze tra le farine industriali e quelle "artigianali", sia dal punto di vista organolettico, che da quello nutrizionale. Metteremo a confronto visivamente e toccheremo con mano le farine in modo da riconoscerne le differenze.
Dalla farina di frumento da cui la Cascina Lassi panifica, vedremo con i nostri occhi come è fatto il lievito madre e osservando il pane industriale da quello artigianale capiremo come identificarlo.
Passando al mais, attraverso delle spighe di antiche varietà della tradizione che ormai sono quasi totalmente scomparse, ne capiremo le motivazioni definendone le qualità delle diverse varietà.
Cucinare da sempre significare cuocere insieme uno o più ingredienti. Questo avvenne per la prima volta quando, costruiti recipienti abbastanza capaci ed inventata la macinazione, si fece bollire nell'acqua del cereale macinato. Si può dire che, con qualsiasi farina fosse fatta, la polenta è una delle prime cotture dell'umanità. Addirittura già sotto Numa Pompilio si aveva a Roma una vera e propria macinazione e si faceva il pulmentum e la puls, cuocendo la farina nell'acqua. Sono, anche nel nome, le antenate della polenta e della nostra puld.
Proprio come  noi, i Romani le usarono come pane, prima che dalla Grecia venissero  importati i fornai. Ma il granturco non si conosceva ancora. Diverse farine furono usate per fare la polenta, ma se non viene indicato diversamente per noi la polenta è quella di farina gialla ricavata dal mais.
Generalmente si crede che il mais ci sia arrivato dall'America, portato da Cristoforo Colombo, e che il primo carico sia sia arrivato a Venezia nel XVI sec.
Per i Maya, da cui il nome, il mais era il sostentamento ideale, mangiavano il frutto del proprio lavoro.  Il mais era diventato anche il simbolo religioso dell'abbondanza,  ma era in realtà carente di vitamine, provocando molte malattie, tra cui la pellagra. In realtà non dipendeva dalla polenta, ma dal mangiarla "scussa".

Perciò spazio all'antica tradizione lumbard e alle curiosità gastronomiche che vi faranno riscoprire Milano non solo con il cuore ma anche con il gusto.
Uno showcooking entusiasmante tra storia e degustazione, dove non mancherà, come piccolo cadeau finale, un insolito ricettario con alcune chicche milanesi e un sacchetto di farina di polenta di produzione Cascina Lassi!

 
In collaborazione con
 
 

LA CASCINA LASSI
La Cascina Lassi , attualmente trasferitasi nel comune di Landriano (PV), a soli 3 km da Melegnano e dal casello autostradale, la collega a Milano percorrendo solo 15 km.
Cà de Lassi è condotta dalla famiglia Zuffada fin dal 1949. Dapprima l’azienda produceva latte e caseificava Grana Padano, ma alla fine degli anni ’80, fu deciso di cambiare indirizzo produttivo orientandosi verso l’allevamento dei suini.
A partire dal 2009 avvennero i primi contatti con i G.A.S. (gruppi di acquisto), Slow Food, e il DESR (distretto di economia rurale del Parco Agricolo), fu aperto uno spaccio di vendita diretta in azienda e si iniziarono a vendere i prodotti della cascina: frutta, verdura, carne di maiale, salumi, insaccati, riso, farine, miele e uova, completando la gamma dei prodotti offerti, con quelli di altre cascine e di produttori artigianali sempre di alta qualità come formaggi, vino, olio, passata di pomodoro.
L'azienda è in possesso di certificazione Biologica.   


 

SCOPRI LE ULTIME NOVITA'

Il più ampio catalogo di percorsi culturali e itinerari cittadini, idee ed esperienza decennale per eventi di prestigio in meravigliose cornici storico – artistiche, sono le basi del nostro lavoro di tutti i giorni per rispondere con chiarezza, velocità e passione alle esigenze dei nostri clienti.

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Dlgs 196 del 30 giugno 2003