Con questo nuovo tour guidato riscopriamo il passato di Milano attraverso uno dei suoi luoghi più rappresentativi: la Ca’ Granda. Incominciamo raccontando le vite dei tanti benefattori che hanno fatto la storia dell’Ospedale dei Milanesi: i loro ritratti – dipinti, fra gli altri, da artisti del calibro di Giovanni Segantini, Francesco Hayez, Mario Sironi… – sono oggi esposti al nuovo Museo dei Tesori della Ca’ Granda. Le nostre guide vi condurranno poi fra i cortili dell’antico ricovero per malati, oggi sede dell’Università Statale di Milano. Le vie tutt’intorno, nel cuore di Milano palpitante di storia, vi offriranno splendidi scorci sulla chiesa di San Nazaro in Brolo e sul Duomo di Milano, ultima tappa del nostro itinerario.

Il nostro tour guidato alla scoperta della Ca’ Granda e delle vie che la circondano ha inizio presso il museo di recente apertura dedicato ai Tesori della Ca’ Granda, creato per rievocare la storia dell’Ospedale dei Milanesi, mostrare al pubblico le sue meraviglie artistiche e celebrare il fondamentale ruolo dei benefattori nella vita, ormai secolare, di questa importante istituzione cittadina. Prima di addentrarci nella storia dell’antico Ospedale Maggiore, voluto da Francesco Sforza nel 1456,
incontriamo  con le nostre guide, i personaggi effigiati nei numerosi ritratti della bella quadreria della Ca’ Granda. Uomini e donne, gente comune o figure illustri, spesso ritratte dall’abile pennello degli artisti di maggior prestigio dei secoli passati, come Giovanni SegantiniFrancesco Hayez, Giuseppe Molteni, Mosé Bianchi, Carlo Carrà, il Pitocchetto, Filippo Abbiati, Emilio Longoni, Mario Sironi… Dagli inizi del Seicento, infatti, la Ca’ Granda prese l’abitudine di ricompensare i propri benefattori con un ritratto gratulatorio, la cui esecuzione veniva affidata ai pittori più promettenti del territorio lombardo.

Ma quando e come nacque l’Ospedale dei milanesi? Nacque come Spedale dei Poveri per volere di Francesco Sforza, che destinò un’area dei suoi possedimenti alla realizzazione di un luogo di ricovero per gli indigenti. Architetti toscani ci misero le mani, tra cui il famoso Antonio Averlino detto il Filarete, che rimane nella memoria di tutti noi per l’intestazione del cortile centrale di quella che è oggi la sede dell’Università degli Studi. Passeggiando per i cortili dell’attuale ateneo, è d’obbligo ammirarne l’eleganza architettonica d’impostazione brunelleschiana e la vivacità decorativa tutta lombarda, notando le stratificazioni stilistiche di un complesso che è cresciuto e mutato nel corso dei secoli, insieme alla città, sino ad accogliere frotte di studenti universitari nelle aule create, nel secondo Dopoguerra, dopo l’accurato restauro di Piero Portaluppi Liliana Grassi e il conseguenteampliamento della struttura.

Ma l’itinerario condotto dalle nostre guide non termina qui: intorno alla Ca’ Granda si sviluppano alcune delle vie più antiche della città, direttrici da cui è possibile scorgere tutta la bellezza della città. Lungo via Festa del Perdono, attraversando Largo Richini, contempleremo l’abside di San Nazaro, la Basilica di antica fondazione ambrosiana che si affaccia su corso di Porta Romana, un tempo luogo del mercato rionale… E pochi passi più in là, già si scorgono le bianche guglie del Duomo, ultima milanesissima tappa di una passeggiata unica, alla riscoperta del passato della nostra città!

A partire da:
€ 14.50
Durata:
Circa 120 minuti
Si richiede di presentarsi 10 minuti prima dell’inizio nel punto di incontro indicato.
Punto di incontro:
via Francesco Sforza 28

Tappe:

Museo dei Tesori della Ca’ Granda, cortili dell’Università Statale di Milano, esterni di San Nazaro in Brolo e del Duomo di Milano

Cosa ti attende:

  • Tour guidato a cura di Neiade Tour & Events condotto da guide abilitate in lingua italiana
  • Ingresso salta-fila al museo Tesori della Ca’ Granda
  • Neiade Membership Card e bollini da accumulare per ottenere una visita guidata in omaggio
  • Radiocuffie per un migliore ascolto della nostra guida
  • Piccoli gruppi di massimo 15 persone

Vuoi vivere il tuo Tour privato?

Cancellazione:

Puoi cancellare o spostare la prenotazione fino al 10° giorno prima della visita; fino al 5° giorno precedente sarà trattenuto il 50% della tariffa; dal 4° giorno prima della visita la prenotazione si intende definitivamente confermata.

La visita è confermata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. In caso contrario il biglietto sarà rimborsato.

Se hai bisogno di maggiori informazioni

Scopri come ricevere uno sconto del 10% valido su tutte le attività in calendario (anche digitali) e rimani sempre aggiornato sulle ultime novità!