Per la prima volta, con questo itinerario guidato a piedi, vi portiamo a caccia di arte, non quella custodita nei musei, ma quella nascosta tra le vie di Milano, impressa su muri e portoni, un’arte che non conosce regole e che anche a Milano sa stupire sempre di più.
Seguiteci in questo imperdibile street art tour: tra i vicoli del quartiere Ticinese, sopra e sotto i ponti dei Navigli, accanto a chiese secolari e dietro a vecchi cortili scopriremo vere e inaspettate opere d’arte!

Un tour guidato per i più curiosi, alla scoperta delle originali espressioni degli street artists.

Fino a poco tempo fa, li si liquidava sbrigativamente e con un certo fastidio come “imbrattamuri”, invadenti quanto irriverenti (e illegali) artefici di una comunicazione propria di quell’universo giovanile, in manifesta contestazione con il “sistema”. Messaggi incomprensibili ai più e per questo etichettati come forme di degrado sociale da condannare. Poi, quelle scritte, quei disegni sono stati riabilitati anche grazie a una mostra che fece storia e che nel 2007, con l’illustre legittimazione di Sgarbi, li fece guardare come nuova forma d’arte, espressione di sani fermenti giovanili avanguardistici. E così si è giunti alla mostra su Banksy, allestita nel museo pubblico del MUDEC, che scardina molti luoghi comuni: non sempre e non solo Street Art come comunicazione aggressiva e non sempre e non solo Street Art come comunicazione vuota di contenuti. Ma un’arte che lascia intravedere riflessioni sulla contemporaneità, con l’immediatezza comunicativa delle immagini comprensibili (e, o condivisibili) per strada, e quindi… da chiunque.
In questo cambio di visione, si è scoperto che le strade, i ponti, i giardini di Milano hanno una voce e che ormai, sdoganate sempre più spesso dai tribunali, queste voci multiformi possono al contrario essere una risorsa importante contro il degrado urbano (come nel caso del progetto “Muri Liberi” del Comune), vero antidoto alla bruttura di molti luoghi anonimi della città e contro il degrado sociale, per comunicare con una fascia giovanile che in quelle opere si riconosce e così si riappropria della propria città.

Sono nati così i murales a tema storico di San Lorenzo che gettano un ponte tra la Milano di ieri e quella della movida giovanile che oggi si raggruma la sera intorno alle sue Colonne. Nascono così le contestazioni dipinte sui muri dei centri sociali come la Conchetta o quello di via Gola. Nascono così i murales spesso ironici che hanno colonizzato i ponti e le case sui Navigli, dove anche Kandinsky è citato. Immagini, ma anche messaggi che il “poeta di strada” Ivan ha disseminato per la città, come quelle in dialogo con la Chiesetta di San Calimero o come nelle gigantografie di piazza Cardinal Ferrari che ritraggono Alda Merini, Jannacci, Gaber, Fo e quella Milano più recente che va ricordata.

Sono tutti progetti di “invasioni” artistiche che ormai anche i privati cercano, come testimonia la Strada dell’Ironia che anima una delle strade storiche di Milano con immagini, scritte poetiche e persino rebus.

Itinerario guidato da arch. Monica Torri

A partire da:
€ 15.00
Durata:
Circa 120 minuti
Si richiede di presentarsi 10 minuti prima dell’inizio nel punto di incontro indicato.
Punto di incontro:
Corso di Porta Ticinese, 35, davanti alla Basilica di San Lorenzo, sotto la statua di Costantino Imperatore

Tappe:

In esterno quartiere Ticinese e Navigli

Cosa ti attende:

  • Tour guidato a cura di Neiade Tour & Events condotto da guide abilitate in lingua italiana
  • Radiocuffie per un migliore ascolto della nostra guida (garantite al raggiungimento di 16 persone)
  • Neiade Membership Card e bollini da accumulare per ottenere una visita guidata in omaggio
  • Piccoli gruppi di massimo 25-30 persone

PROTOCOLLO COVID 19

Poche semplici disposizioni per la sicurezza di tutti e per godersi il tour in tranquillità:

  • Obbligo di munirsi di mascherina personale (possibilmente chirurgica o certificata) che copra naso e bocca
  • Obbligo di distanziamento di almeno 1 mt fra un partecipante e l’altro
  • Divieto di condivisione di oggetti con gli altri partecipanti del tour o con la guida
  • Divieto di partecipazione per chi presenta sintomi influenzali o è in quarantena
  • Qualora nei 14 giorni successivi al tour un partecipante dovesse manifestare sintomi riconducibili a una infezione Covid è tenuto a contattare Neiade Tour & Events (info@neiade.com) così da poter avvisare immediatamente tutti gli altri partecipanti

Vuoi vivere il tuo Tour privato?

Cancellazione:

Puoi cancellare o spostare la prenotazione fino al 10° giorno prima della visita; fino al 5° giorno precedente sarà trattenuto il 50% della tariffa; dal 4° giorno prima della visita la prenotazione si intende definitivamente confermata.

La visita è confermata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. In caso contrario il biglietto sarà rimborsato.

Se hai bisogno di maggiori informazioni