Reading notturni di testi antichi all’Archivio storico della Ca’ Granda di Milano

I primi reading di testi antichi di notte in un Archivio storico

Un’esperienza unica vi aspetta nei luoghi più segreti della Ca’ Granda: per la prima volta di notte all’interno dell’Archivio Storico della Ca’ Granda, potremo assistere a inediti reaging di testi antichi, che ci racconteranno in modo originale e divertente la vita dell’antico Ospedale Maggiore di Milano. Lasciate che siano le parole di grandi artisti o di medici del passato a raccontarvi la storia e la vita incredibile dell'Ospedale Maggiore... Tra autografi di poeti e pittori famosi, tra mappe, disegni e antichi e preziosi documenti, scopriremo insieme al nostro lettore aneddoti davvero curiosi e ascolteremo anche storie di incredibili personaggi!
 

MAGGIORI DETTAGLI



Circondati da migliaia di faldoni e secoli di storia, potremo ammirare preziosissimi documenti e opere, esposte in esclusiva nell’archivio, mentre un attore leggerà per noi curiosi passi tratti da testi antichi.
Tra autografi di pittori e scrittori illustri, lettere e appunti dei medici del tempo, mappe e disegni dell’ospedale e delibere che scandivano come uno speciale diario di bordo il lavoro e la quotidianità del luogo, ricostruiremo la storia e la straordinaria vita dell’Ospedale dall’anno della sua fondazione, nel Quattrocento fino all’Ottocento. Tra una lettura e l’altra, scopriremo come un tempo Milano era un grande villaggio circondato dall’acqua e come quella cittadina del Cinquecento si stava risollevando pian piano da un periodo difficile. Ancora, scopriremo come erano organizzati e mappati gli ospedali milanesi e dell’hinterland e come comunicavano e collaboravano tra loro.
Ma sarà dalle delibere che trarremo le curiosità più esilaranti e talvolta anche bizzarre. Leggendo questi preziosi documenti che racchiudono regolamenti, appunti e dichiarazioni del personale dell’ospedale, scopriremo molto di più sulle usanze e sui costumi del tempo. Leggeremo ad esempio che gli animali da cortile non erano ammessi all’interno della Ca’ Granda, divieto che al giorno d’oggi suona davvero superfluo e scontato, come anche il divieto alle meretrici di esercitare il loro mestiere negli ambienti dell’ospedale. Sempre le delibere ci mostreranno anche piccoli e grandi problemi quotidiani legati all’ospedale, come ad esempio la mancanza di spazio nel Sepolcreto per nuove sepolture.
Ma l’esperienza non termina qui: il nostro attore, tra una lettura e l’altra, ci racconterà anche la storia di personaggi illustri, la cui vita in un modo o nell’altro si legò a quella dello Spedale dì Poveri. Dal celebre Luigi Mangiagalli, che arrivato a Milano povero e intraprendente riuscì a farsi strada distinguendosi tra i medici del tempo, fino a diventare direttore dell’Ospedale Maggiore e a fondare l’Università di Milano, a Giuseppe Pessina, che nel 1883 scrisse la parodia della Divina Commedia tra le pagine del Guerin Meschino, firmandosi cav. uff. prof. Dante Alighieri. Tra i nostri personaggi spicca anche Giovanni Raiberti, medico, chirurgo e poeta dell’Ottocento, perseguitato dalla censura politica per il suo spirito fortemente patriottico e infine, non poteva mancare, Pietro Moscati, medico di Napoleone e dirigente dell’ospedale che malauguratamente finì  in disgrazia per la cattiva amministrazione dei rifornimenti nella spezieria.
Tante storie, tante curiosità, tanti personaggi che ci caleranno direttamente nella vita della Ca’ Granda di un tempo, che è un po’ la storia di tutta Milano.

SCOPRI LE ULTIME NOVITA'

Il più ampio catalogo di percorsi culturali e itinerari cittadini, idee ed esperienza decennale per eventi di prestigio in meravigliose cornici storico – artistiche, sono le basi del nostro lavoro di tutti i giorni per rispondere con chiarezza, velocità e passione alle esigenze dei nostri clienti.

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Dlgs 196 del 30 giugno 2003