05 Giugno 2024

Elegante e alla moda, la Galleria Vittorio Emanuele II è da sempre il Salotto di Milano, il cuore della città: scrittori, pittori, giornalisti si sono sempre ritrovati nei caffè della Galleria per scambiarsi idee o commenti, o anche solo per prendere un aperitivo.
Anche a Natale non c’è pioggia o vento che possa impedirci di gustare una bella cioccolata fumante o un aperitivo seduti a un tavolino di un bar oppure di soffermarci davanti alle vetrine dei negozi più alla moda del centro, tra le sfavillanti luci della Galleria di Milano.

La nascita della Galleria Vittorio Emanuele II

Del resto fu proprio quello di offrire ai cittadini un luogo di negozi e bar sempre vivo e indipendente dai capricci del tempo e del clima, uno dei motivi per cui prese forma, nel corso dell’Ottocento, una nuova usanza in Europa: costruire gallerie e passaggi coperti. Londra, Parigi, Bruxelles, Milano e Torino… ogni città che si rispetti doveva dotarsene.

La più famosa di Milano è la Galleria Vittorio Emanuele II, un vero e proprio omaggio all’Italia appena unificata, divenuta nel tempo il Salotto di Milano. 
Inaugurata nel 1867 è il frutto di ben tre concorsi avvenuti nel corso degli Anni Sessanta dell’Ottocento e di un lungo progetto concretizzatosi grazie a Giuseppe Mengoni.

Con quasi 20.000 metri quadrati, La galleria Vittorio Emanuele II può ben dirsi il cuore pulsante della città, monumento vitale di Milano e tra le più antiche e pregiate gallerie commerciali del mondo intero; un pezzo di storia urbana ma anche vero e proprio specchio dei cambiamenti della società milanese e italiana degli ultimi 150 anni, basti pensare quando lo storico caffè Biffi fu il primo locale pubblico a dotarsi di luce elettrica, nel 1882!

Highline Galleria, la Galleria Vittorio Emanuele II dall’alto.

Dopo la ristrutturazione Galleria Vittorio Emanuele II si slancia verso il cielo e diventa percorribile con i camminamenti del sito conosciuto come Highline Galleriauna vera e propria passeggiata lunga 300 metri e a 36 metri di altezza sopra le sue bellissime vetrate ad arco. Osservando l’edificio, si potrà scoprire un vero e proprio omaggio all’Italia appena unificata, ci si interrogherà sul perché la Galleria Vittorio Emanuele II sia considerata il Salotto di Milano e si scoprirà la misteriosa storia dell’architetto che la progettò, Giuseppe Mengoni. più in là, il campanile medievale di San Gottardo in Corte, ma basterà girare lo sguardo per trovare nuove meraviglie. Da Highline Galleria potrete vedere tutti gli scorci più suggestivi in cui perdervi: è il nuovo skyline di Milano, con i recentissimi palazzi in ferro e vetro di Porta Nuova e Citylife.

Tornando alla nostra Galleria, dai camminamenti si possono ammirare da vicino le sue bellezze: lesene decorate, statue e mosaici, oltre alla sua pavimentazione, decorata a mosaico con gli stemmi cittadini e il celeberrimo toro portafortuna.

In cerca di qualcosa da fare vicinissimo alla Galleria?

Il Duomo e le sue Terrazze

Il Duomo è una grande opera d’arte e architettura che identifica Milano ovunque, come una vera e propria icona. Immaginate di poter salire fino alle Terrazze del Duomo per godere di una vista a dir poco spettacolare: un panorama unico, mentre ascoltate il racconto della storia della cattedrale e delle centinaia di guglie e statue che adornano questo edificio sacro, simbolo della città.

Scopri di più!

Museo Teatrale alla Scala

Varcherete la soglia del più famoso tempio della musica, il Museo Teatrale alla Scala di Milano: subito un’aura magica e suggestiva vi avvolgerà. Gioielli preziosi, strumenti musicali, celebri maschere e costumi, da Mozart a Giuseppe Verdi, da Eleonora Duse a Maria Callas…

Scopri di più!

Cripta di San Sepolcro

Avvicinandoci alla Chiesa di San Sepolcro, già abbiamo l’impressione di viaggiare indietro nel tempo, e di fare un salto al Medioevo lombardo e all’epoca delle Crociate… La stessa facciata della chiesa, pur ricostruita nel tempo, pare difesa dalle sue due alte torri come da due cavalieri di un tempo lontano! Fondata nel lontano 1030 con il nome di Santissima Trinità, la Chiesa fu presto ridedicata al Santo Sepolcro, per via della presenza, fin dalla sua fondazione, della cripta, un luogo leggendario, quasi magico, copia del sacro sepolcro di Cristo a Gerusalemme. 


Scopri di più!

Castello Sforzesco

Dalla Sala delle Asse, affrescata dal maestro Leonardo da Vinci, alla Pietà Rondanini di Michelangelo: il Castello Sforzesco e le sue sontuose sale hanno in serbo per te molto di più che la sola atmosfera della corte quattrocentesca! Scopri la storia del Castello appartenuto alla famiglia degli Sforza e, perché no, anche alcuni aneddoti sulla vita di corte e sui motivi che legarono Leonardo a Milano e al Castello, per quasi un quindicennio.

Scopri di più!

Milano Sotterranea

Basta scendere a quattro metri di profondità per scoprire un altro affascinante e misterioso volto del capoluogo ambrosiano: un tour della Milano sotterranea vi porterà alla scoperta dell’area archeologica al di sotto di Piazza Duomo e dell’antica Cripta di San Giovanni in Conca, alla cui basilica appartengono le rovine romaniche ancora visibili in piazza Missori.

Scopri di più!

Se hai bisogno di organizzare il tuo Evento

    Rimani aggiornato su tutte le novità!